Accessibilità      Faq      Mappa del Sito     Privacy

 

 Alessandria - Cittadella: Caserma Pasubio - Via Pavia snc, 15121       +39.0131.229100       sabap-al@beniculturali.it       mbac-sabap-al@mailcert.beniculturali.it

 

Presentazione del volume Le ceneri degli Statielli. La necropoli della seconda età del Ferro di Montabone

Vota questo articolo
(0 Voti)

SABATO 15 FEBBRAIO 2020

 

L’indagine archeologica condotta nella necropoli di Montabone ha consentito per la prima volta di indagare, nella Liguria interna piemontese, un contesto funerario quasi intatto nell’ambito di una ampia sequenza stratigrafica e cronologica, compresa tra fine IV-inizi III secolo a.C. e l’età storica, e – sulla base della documentazione raccolta – di ricostruire la storia di una piccola comunità di Liguri Statielli dalla fine del IV secolo a.C. al momento di avvio della romanizzazione del territorio tra la fine del II e gli inizi del I secolo a.C. Molteplici sono stati gli aspetti di interesse e le ricadute scientifiche dell’intervento che, inizialmente originatosi per esigenze di tutela, si è tramutato nel tempo, grazie anche a collaborazioni e sinergie poste in essere dalla Soprintendenza, in un progetto di ricerca e in iniziative di valorizzazione del contesto.

Alla conclusione delle indagini sul terreno e dei restauri dei materiali, mentre erano ancora in corso le analisi archeometriche e archeologiche dei reperti, effettuate anche grazie alla collaborazione con il Museo delle Civiltà di Roma, le Università degli Studi di Roma Sapienza e di Padova e la Città di Acqui Terme, è stato infatti avviato, d’intesa con i Comuni di Acqui Terme e di Montabone, un progetto di valorizzazione (Montabone … oltre duemila anni fa. Una necropoli dei Liguri Statielli lungo il torrente Boglione, 2018) nel quale erano stati previsti sia la presentazione di alcuni corredi nell’ambito della mostra temporanea “Le ceneri degli Statielli. La necropoli dell’età del Ferro di Montabone” (Museo Civico Archeologico di Acqui Terme, 1 giugno 2019 - 23 febbraio 2020), inaugurata in occasione del convegno “Liguri e Roma. Un popolo tra archeologia e storia” (Acqui Terme, 31 maggio - 1 giugno 2019), sia la pubblicazione di un volume monografico sul contesto e sui reperti archeologici e naturalistici.

Il volume nasce dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo e la Città di Acqui Terme, con il contributo del Comune di Montabone, di Snam Rete Gas e di Lo Studio s.r.l., ed è stato pubblicato dall’editore De Ferrari (Genova) nell’ambito della collana Aquae Statiellae - Studi di Archeologia (4, 2019).

Dopo il saluto delle Autorità sono previsti interventi di Marica Venturino, Filippo Maria Gambari e Egle Micheletto. A seguire visita guidata, presso il Castello dei Paleologi, al Civico Museo Archeologico e alla mostra “Le ceneri degli Statielli”.

 

 

 

Referente per l’ufficio dell’evento: dott. Simone Lerma

 

 

INGRESSO: Gratuito

 

 

 

COORGANIZZATORI: 

  • Assessorato alla Cultura del Comune di Acqui Terme;

  • Civico Museo Archeologico di Acqui Terme

 

 

LINK:

 

 

 

C O N T A T T I

Indirizzof

Acqui Terme - Palazzo comunale - Sala consiliare, piazza Abramo Levi, 12

Telefono

+39 0131/229100 (Soprintendenza Abap-AL)  

+39 0144/770300 (Ufficio Cultura del Comune di Acqui Terme)

+39 0144 /57555 (Civico Museo Archeologico di Acqui Terme)

EMAIL

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Soprintendenza  Abap-AL);

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Civico Museo Archeologico di Acqui Terme)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Ufficio Cultura del Comune di Acqui Terme)

 

 

  

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il 2 giugno 2015 in Italia sono entrati in vigore i nuovi adempimenti previsti dalla normativa europea sui cookie. La tanto discussa cookie law conformemente a quanto stabilito nel provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014, recante "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie". La nostra piattaforma è adeguata alla normativa, richiedendo il consenso a tutti i visitatori.

L'iniziativa del nostro Garante della Privacy non nasce dal nulla e non è altro che un atto dovuto di adeguamento della normativa Italiana a quanto disposto in sede europea: la cookie law, infatti, è un provvedimento nato a livello comunitario (direttiva 2009/136/CE) con l'intento di arginare la diffusione dei cosiddetti cookie di profilazione e dei connessi rischi per la privacy degli utenti di Internet.

Che cosa sono i cookie? I cookie sono file creati dai siti web visitati al fine di memorizzare le informazioni di navigazione, ad esempio le preferenze per i siti o i dati del profilo. Esistono due tipi di cookie. I cookie proprietari vengono impostati dal dominio del sito elencato nella barra degli indirizzi. I cookie di terze parti provengono da altri domini che contengono elementi, come annunci o immagini, incorporati nella pagina, noi non abbiamo cookie di terze parti.

© 2020 - Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Alessandria Asti e Cuneo - applicazione web e design Gianluca Di Bella